EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

Vai al contenuto

Il mio pastore tedesco ha il raffredddore

20160103_094603

Con l’arrivo dell’inverno, possono accusare tosse, starnuti e raffreddore, malanni di stagione che colpiscono anche il cane da pastore tedesco.

Il freddo e l’umidità possono contribuire allo sviluppo di una sorta di raffreddore in genere, ha una durata di circa una settimana.

Raffreddore nel cane da pastore tedesco

Quando si notano i primi sintomi, è necessario stare attenti infatti nel cane da pastore tedesco si tratta di sintomi che non devono mai essere trascurati e, per i quali, è sempre necessario rivolgersi al proprio veterinario. I cani con il raffreddore possono apparire stanchi, assonnati e deboli; inoltre, sono notevolmente infastiditi dall’impossibilità di respirare correttamente e di utilizzare a pieno l’olfatto.

Il raffreddore nel cane da pastore tedesco può comprendere anche sintomi come scolo nasale e tosse che si rivela utile per eliminare il muco dalle prime vie aeree.

Nei nostri amici pastore tedesco, qualora il raffreddore non venisse curato si potrebbero manifestare altri problemi a carico dell’apparato respiratorio.

Come curare il raffreddore del pastore tedesco

Se il cane da pastore tedesco ha il raffreddore è bene sistemargli la cuccia al coperto, in un luogo caldo o comunque riparato; è bene ricordarsi di sistemare anche qualche coperta morbida e pulita. Il nostro amico a quattro zampe ha bisogno di riposo e di un ambiente tranquillo nel quale guarire. Se la giornata è piovosa particolarmente fredda è consigliabile rimandare la passeggiata anche per evitare all’animale inutili stress. Nei giorni di malessere più acuto, è preferibile che il nostro cane possa dormire liberamente, limitando notevolmente le uscite che dovrebbero avvenire durante le ore più calde della giornata.

Le medicine contro il raffreddore e la tosse del pastore tedesco devono essere somministrate soltanto se prescritte dal veterinario, rispettando sempre la posologia indicata. Per combattere i sintomi del raffreddore, esistono delle soluzioni naturali che però è sempre meglio fari suggerire dal veterinario di fiducia. Lo stesso discorso vale per l’utilizzo di integratori che possono aiutare il nostro cane a guarire.

Per favorire la guarigione di questo disturbo è importante curare la dieta del cane, scegliendo alimenti freschi e ricchi di vitamine. Bisogna poi assicurarsi che sia sempre disponibile una ciotola di acqua pulita e che il pasto sia perfettamente bilanciato e non eccessivamente secco.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *