EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

Vai al contenuto

Il cane da pastore tedesco nel reparto di rianimazione

Hartur del Quercus Suber
Hartur del Quercus Suber

I nostri amici cani possono essere d’aiuto alle persone che soffrono e che si trovano in ospedale. La regione Toscana ha inaugurato un importante progetto teso ad agevolare la ripresa dei pazienti del reparto di rianimazione dell’Ospedale fiorentino di Careggi.

I cani nel reparto di riabilitazione

Gli effetti positivi della pet therapy sono noti da tempo e in molti nosocomi gli amici animali sono i benvenuti. Presso l’Ospedale Careggi di Firenze i cani guida vengono utilizzati per migliorare il recupero dei pazienti del reparto di rianimazione. Sono stati scelti sei cani addestrati alla scuola nazionale dei cani guida di Scandicci per aiutare un gruppo composto da dieci persone. L’ambizioso obiettivo, messo a punto dalla regione Toscana,mira a fornire un sostegno ai ricoverati coscienti così da poter abbreviare le cure e incentivare la ripresa psicofisica. I sei amici cani autorizzati ad entrare in rianimazione sono accompagnati dai loro conduttori e poi, dopo alcune pratiche di tipo igienico, sono pronti a fornire la loro prestazione. Per ogni singolo paziente coinvolto nel progetto, le attività da svolgere con i cani sono personalizzate ed attentamente studiate in base alle necessità dei single. Grazie agli amici a quattro zampe i ricoverati vengono stimolati a svolgere piccoli ma importanti movimenti con le braccia e le mani. Le carezze, le coccole e la vicinanza con animali mansueti e dolci rappresenta un importante aiuto per la riabilitazione fisica e mentale perchè si alleviano le tensioni e si migliora lo svezzamento dalla ventilazione meccanica.

I pazienti della rianimazione incontrano i cani guida due volte alla settimana, così che si possa agevolare la loro ripresa facendo leva anche sul rapporto di affetto che si sviluppa fra uomini e cani.

Il mio cane da pastore tedesco mi fa stare bene

Il mio cane da pastore tedesco è un amico fedele che mi aiuta, ogni giorno, a stare bene e a stemperare lo stress. La sua presenza e la sua disponibilità sono molto importanti per aiutarmi a ritrovare il buonumore e la serenità. Il mio cane da pastore tedesco è un grande amico delle persone in là con gli anni perché ama essere coccolato ed accarezzato. Il mio cane da pastore tedesco va d’accordo con i bambini e li aiuta a ritrovare il sorriso anche quando sono tristi o ammalati. Non a caso, i nostri amici a quattro zampe vengono largamente impegnati nella pet therapy, una disciplina applicata anche in molti ospedali italiani. La pet therapy raggiunge importanti obiettivi perché il rapporto con gli animali dona tranquillità e gioia, sentimenti indispensabili per la guarigione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *