EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

Vai al contenuto

Pulire casa se si ha un cane


Pulire casa se si convive con un amico cane. Il mio cane da pastore tedesco trascorre parte delle sue giornate dentro casa dove ha i suoi posti preferiti per riposare e giocare. Per mantenerla pulita e profumata utilizzo un buon aspirapolvere, dei panni in grado di catturare polvere e peli e tanti ingredienti naturali, come l’aceto di vino bianco.

 

Pulire casa quando si convive con un cane
Il mio cane da pastore tedesco ha a disposizione un grande giardino ed una terrazza coperta ma ama trascorrere dei momenti anche dentro casa. Quando si convive con degli amici animali è necessario prestare molta attenzione all’igiene e alla pulizia che deve essere fatta con cadenze regolari. Per assicurarmi che il luogo nel quale viviamo sia profumato e pulito utilizzo una buona scopa ed un aspirapolvere per raggiungere i punti più difficili, per i tappeti ed i divani. Per togliere facilmente i peli del mio cane da pastore tedesco dal pavimento e da altre superfici mi avvalgo anche di panni cattura polvere e residui.Dopo aver rimosso i peli è necessario lavare il pavimento per eliminare eventuali residui e tracce di terra. Oltre ai saponi igienizzanti che si trovano in vendita è possibile addizionare l’acqua con qualche cucchiaio di aceto di vino bianco, utile per eliminare i cattivi odori. In alternativa, il pavimento si igienizza con dell’ammoniaca, anche profumata, o della varecchina. Per un’azione più incisiva si può pensare di ricorrere agli elettrodomestici a vapore.

Pulire casa quando si convive con un cane, il mobilio
Il mio cane da pastore tedesco, dentro casa, ha la sua cuccia preferita e molti dei giochi che devono essere puliti regolarmente.
Il mobilio, a causa della presenza dei nostri amici cani, si sporca molto facilmente sia per via dei peli che della saliva e di possibili schizzi. I mobili di casa si puliscono in modo differente secondo il materiale del quale sono fatti. I meno delicati possono essere detersi con un panno morbido inumidito e poi asciugati mentre per i più delicati, come quelli in legno, è opportuno ricorrere soltanto a prodotti specifici. In commercio si trovano spray, creme e panni ad hoc per eliminare la polvere e rallentarne la formazione. Le poltrone e i divani si possono pulire con una scopa elettrica, un aspirapolvere o una spazzola morbida. Se vi sono macchie bisogna attenersi alle indicazioni del produttore o rivolgersi in tintoria. Fra le alternative vi è il ricorso ai prodotti specifici per tende e tessuti oppure l’impiego del bicarbonato di sodio che deve essere sparso sulla chiazza e lasciato in posa per circa mezz’ora; si completa eliminandolo perfettamente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *