EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

Vai al contenuto

L’estate ed il mio cane da pastore tedesco

 

L’estate per il mio cane da pastore tedesco può comportare dei problemi di salute. Per trascorrere un’estate rilassante per me ed il mio cane da pastore tedesco è necessario effettuare dei trattamenti antiparassitari, evitare di uscire nelle ore più calde e non lasciarlo mai solo all’interno della macchina.

Estate e cani in salute

Prima dell’inizio della bella stagione è necessario sottoporre i nostri amici a quattro zampe alla profilassi antiparassitaria. Il veterinario suggerirà i trattamenti più adeguati rispetto non soltanto alla taglia del nostro cane ma anche in base al suo stato di salute. La lotta contro le pulci riguarda anche i luoghi frequentati dai nostri animali, come per esempio la cuccia e
Durante la primavera e l’estate bisogna proteggere i nostri animali dal rischio leishmaniosi che in alcuni casi può passare all’uomo.
L’abitudine di tosare i cani per aiutarli ad affrontare al meglio la stagione calda non è sempre corretto perché il manto dei nostri amici cambia secondo il periodo dell’anno. Poco prima dell’estate avviene la muta che assicura il cambio del pelo.
Un potenziale pericolo può arrivare dai repellenti contro zanzare e moscerini che ingeriti potrebbe rivelarsi dannosi.

Estate, i consigli

Quando le temperature aumentano bisogna ricordare di non lasciare mai i nostri cani soli all’interno di una vettura. E’ bene modificare l’orario delle passeggiate, scegliendo gli orari meno soleggiati e più freschi, per esempio dopo il tramonto.
La cuccia deve essere spostata in un luogo ombreggiato e ben ventilato. Il nostro amico deve avere sempre a disposizione una ciotola di acqua pulita sistemata al riparo dalla luce diretta del sole.

Le passeggiate in primavera ed estate possono rappresentare un pericolo non soltanto per la presenza di zecche ed insetti ma anche per i forasacchi. Si tratta di un’erba spontanea che può essere inalato oppure penetrare attraverso le orecchie e la pelle. Causano danni molto gravi e devono essere rimossi da un veterinario.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *