EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

Vai al contenuto

Il mio cane da pastore tedesco mi ascolta

Il mio cane da pastore tedesco interpreta il mio modo di parlargli sempre in maniera positiva e si dimostra ben intenzionato a trascorrere dei momenti di divertimento insieme. Il mio cucciolo di pastore tedesco, quando gli parlo, mi corre incontro ed è subito pronto ad una nuova sessione di gioco. Il mio cane da pastore tedesco e le parole Secondo una ricerca scientifica svolta in Francia, presso l’Università di Saint Etienne, i cuccioli di cane si predispongono al gioco quando ascoltano una voce con un’intonazione amorevole. L’esperimento è stato condotto registrando 30 donne che leggevano delle semplici frasi mentre osservavano delle foto di cani, sia cuccioli che adulti. I ricercatori hanno poi fatto ascoltare l’audio ad un gruppo di 20 cani, metà dei quali adulti. I risultati hanno evidenziato che i cuccioli quando sentivano le parole registrate si comportavano come e dovessero iniziare a giocare. Di contro, gli amici a quattro zampe più adulti assumevano un comportamento distratto e poco interessato. I ricercatori hanno concluso che i cani ancora cuccioli sono portati ad interpretare le parole, soprattutto se si utilizza un tono allegro, come un invito a giocare insieme. Lo studio ha evidenziato che gli amici a quattro zampe non adulti sono sensibili ai vezzeggiativi e al modo di parlare umano che riserva ai più piccoli. Per i cani, queste espressioni tenere non sono altro che un modo per comunicare il desiderio di iniziare a giocare. Gli esperti non hanno ancora determinato perché i cani adulti reagiscano differentemente e se la situazione potesse cambiare facendogli ascoltare delle voci conosciute. Il mio cane da pastore tedesco capisce Il mio cane da pastore tedesco è sempre molto attento alle parole che gli si rivolgono. I nostri amici a quattro zampe sono in grado non soltanto di dare un’interpretazione al tono ma anche alle parole. La conferma è stata evidenziata da uno studio svolto presso l’Università del Sussex. L’indagine, che si è concentrata su 250 cani, ha rivelato che i nostri cani capiscono sia l’intonazione che alcune parole utilizzate. L’esperimento è stato condotto facendo ascoltare agli amici pelosi alcune frasi registrate con un sintetizzatore. I cani che sentivano frasi con termini familiari, come per esempio “vieni qui”, erano portati a girare la testa verso destra perché interpretavano il contenuto verbale, tralasciando l’intonazione. Invece, quando il comando conteneva fonemi sconosciuti, i cani giravano la testa a sinistra, così da poter capire l’intonazione ed il ritmo. Lo studio ha permesso di concludere che i nostri amici cani sono in grado di utilizzare, per funzioni differenti, sia l’emisfero cerebrale sinistro che destro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *